Ghirba - Biosteria della Gabella

UTOPIA #10 UN MONDO DI BIF

Via Roma 50
Toni Contiero, Compagnia teatralePietribiasi-Tedeschi
Tutor: Kateryna Petruk e Katiuscia Dallaglio

BIF. Un poeta della neo avanguardia, CORRADO COSTA, a cui piaceva giocare con le parole e da persona seria non si prendeva sul serio. Un fotografo, TONI CONTIERO, che brucia le polaroid, le rovina le deforma, e non per gioco.
Una rivista, FRIGIDAIRE, che si è fatta beffe del mercato vendendogli le proprie idee. La Compagnia Teatrale PIETRIBIASI / TEDESCHI, che vorrebbe ogni spettacolo fosse un flipper: come un ghiacciolo a sciogliersi, come un BIF, così durano le utopie? Solo il pubblico può farle durare più a lungo: strappando le parole, colando le fotografie, tra un gioco a premi sullo smartphone e la realtà aumentata. Basta pigiare play: il gioco dell’utopia inizia. BIF!

mostra-2

BIF è un turpiloquio una melassa pornografica un fiume di sciocchezze una sciocchezza fluviale una polaroid sprecata due polaroid sprecate tre polaroid e un fotografo ipocondriaco sprecato andate a lavorare andate a fare in culo negli anni ’80 vi avrebbero bruciato l’auto hanno già scritto tutto gli altri quelli titolati non cercate di fare lavori per cui siete incapaci che vergogna qui tutti pensano di poter scrivere di tutto basta basta basta i festival di poesia i castelporziani i poetry slam i contest le letture ad alta voce le letture a bassa voce le prove d’artista e gli artisti provati e senza un aiutino non si può essere creativi e senza creativi non si può essere aiutati e i mulini bazzanesi e i mulini donchisciotteschi le repubbliche dei poeti e i poeti della Repubblica i poeti maledetti e quelli della domenica quelli
della legge Bacchelli e i quelli bacchettoni quelli bacati e quelli beccati nel cruising quelli che potrebbero pensare che citando al cubo una parola un sintagma un chiasmo una sineddoche una crasi saranno ricordati come artisti paratattici e invece no e neppure prolifici politici profetici paretici precari analitici sprecati BIF è un’imprecazione un’elucubrazione un’idea buona in ritardo troppo in ritardo oppure una pessima idea comunque l’ennesima occasione mancata sprecata cercata colpita affondata neppure William Blake neppure Galileo
Galilei neppure tutto il Gruppo ’63 se fossero stati d’accordo e quindi neppure Balestrini Spatola Niccolai e compagnia cantante ma neppure quei geniali artisti del Male Frigidaire Frìzzer Vomito Nuovo Male Nuovo Frigidaire Frigolandia che più assurdo e antieconomico non si può pezzenti anarco polemisti senza mai un partito una tessera una clientela un mecenate un santo in paradiso anche se molti han trovato la strada per arrivarci da soli e pure giovani e belli come s’addice ad ogni Eroe d’ogni epoca e latitudine attraverso porte della percezione nella stanza 666 BIF il ghiacciolo inventato in questa mai troppo irrequieta città d’Emilia acronimo di tre gelatai ingegnosi nella culla di
formaggi aceti vini salumi socialismi prampoliniani industriosi metalmeccanici a passo di R60 a passo di ceto medio ed Emilia rossa a passo d’uomo a passo a uno a passo di formica a passo dell’oca a passo e chiudo a passamaneria a pasta tirata a mano orzate nocini e biscione a Natale mangia che poi si scioglie: il BIF

NOTE BIOGRAFICHE

CORRADO COSTA
E’ nato nel 1929 a Mulino di Bazzano (Neviano degli Arduini, in provincia di Parma), ha vissuto ed esercitato la professione di avvocato a Reggio Emilia, dove è morto nel 1991. Dalla Neoavanguardia al Gruppo ’63 fino a Fluxus e oltre, con ironia, gioco e leggerezza, è stato un grande sperimentatore di linguaggi e di generi: dalla poesia alla narrativa, dalla scrittura per il teatro alla saggistica. Nelle arti visive ha spaziato dal fumetto, alla grafica, fino alle pratiche del collage- décollage. E’ stato un apprezzato performer e lettore, invitato a Festival di poesia nazionali e internazionali. Come avvocato ha fatto parte negli anni ’70 del Soccorso Rosso. Non va per altro dimenticato il suo
ruolo nel caso del sequestro per oscenità e oltraggio alla pubblica morale di Altri Libertini (1980) di Pier Vittorio Tondelli, dove vinse la causa e ottenne il dissequestro del libro. Purtroppo non esiste copia della sua arringa difensiva!
Dal 1995 presso la Biblioteca A. Panizzi di Reggio Emilia ha preso forma ufficiale il Fondo Corrado Costa, che raccoglie e cataloga la sua eteroclita produzione artistica. Dal 2011 tutti i libri d'artista sono stati digitalizzati e resi consultabili online nella sezione “Biblioteca Digitale Reggiana”.
http://panizzi.comune.re.it/Sezione.jsp?titolo=Corrado%20Costa&idSezione=563

TONI CONTIERO
E’ nato a Milano nel 1955. Fotografo di moda e di ricerca, grafico e editore di libri d’artista.  Ha iniziato la sua professione collaborando con Frigidaire nel 1983.  Nel 1989 Luigi Ghirri lo stimola alla sperimentazione pura in fotografia, scrivendo la presentazione alla mostra A ciascuno il suo. Nel 1995 fonda la casa editrice La Pietra Infinita specializzata in edizioni a tiratura limitata. Nel 2003 pubblica con il filosofo Manlio Sgalambro Dolore e Poesia e nel 2006 il suo primo romanzo Galleria Buenos Aires. Ha disegnato e curato le edizioni di La Cura in collaborazione con gli autori Franco Battiato e Manlio Sgalambro. Con i CCCP e i CSI ha curato l’edizione di Annarella e Del Mondo. Nel 2015 pubblica Fellegara. Dove sono nati i CCCP Fedeli alla Linea. Nel 2016 Terra di Nessuno con il fotografo Riccardo Varini.
https://it.wikipedia.org/wiki/Antonio_Contiero

VINCENZO SPARAGNA alias FRIGIDAIRE alias FRIGOLANDIA
E’ nato a Napoli nel 1946, giornalista, scrittore, disegnatore, dopo aver partecipato alla fine degli anni ’70 alla
direzione della rivista Il Male, con un gruppo di giovani artisti provenienti dalla rivista Cannibale (Tanino
Liberatore, Massimo Mattioli, Andrea Pazienza, Filippo Scòzzari e Stefano Tamburini) fonda Frigidaire. Il primo numero
appare in edicola il 28 ottobre 1980: è un’autentica rivoluzione nell’ambito dell’editoria italiana, progetto di
comunicazione totale, capace di fondere insieme fumetto, arte, satira, letteratura, politica, filosofia, musica. Ideatore
di molteplici avventure editoriali (Frìzzer, Vomito, Tempi Supplementari, Il Lunedì della Repubblica, Il Nuovo Male, La
Piccola Unità), nel 1985 con Andrea Pazienza fonda il movimento artistico dell’Arte Maivista. Nel 2006 fonda a Giano
dell’Umbria (PG) la Repubblica di Frigolandia: Prima Repubblica Marinara di Montagna (sic). Maila Navarra,
disegnatrice e grafica romana, da 11 anni è la colonna portante di tutte le attività editoriali di Frigolandia.
www.frigolandia.eu

COMPAGNIA PIETRIBIASI/TEDESCHI
La Compagnia Pietribiasi/Tedeschi è stata fondata da Cinzia Pietribiasi (regista e performer) e da Pierluigi Tedeschi
(scrittore, dramaturg e performer). Pratica un’originale sintesi tra teatro d’attore e performing art/new media dal
forte impatto visivo e intermediale. Oltre agli spettacoli da palcoscenico (Freeze 2013, Bios 2014, Punto Triplo 2015), la
Compagnia ama misurarsi con produzioni site-specific, come il progetto pluriennale #MemorieDelSuolo (2015-2020).
Ultimi libri pubblicati sono Luoghi Comuni (2012), Freeze (2014), L’Arvisèria (2015).
http://cinziapietribiasi.wixsite.com/compagniateatrale

LUOGO: Via Roma 50
INAUGURAZIONE: Venerdì 20 aprile ore 19.00

EVENTO CORRELATO:

DECOLLAGE VERBOVISIONARIO – Ci può essere una rima senza ma, e se fosse una lepre sarebbe sempre? Ci può essere una parola senza lingua e se fosse strappata, sarebbe febbre?
a cura della Compagnia Pietribiasi/Tedeschi, sabato 21 aprile ore 21.00.

EVENTO due: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “Bif e altre storie, Costa Contiero Frigidaire” (Edizioni ABaoAQu, 2018) Un libro che per la prima volta raccoglie e racconta le parole e le immagini di Corrado Costa e Antonio Contiero pubblicate sulla rivista Frigidaire (e quelle mai pubblicate).
Contiene inserto speciale staccabile Frigidaire.
a cura di Pierluigi Tedeschi, domenica 22 aprile ore 11.00