Ghirba - Biosteria della Gabella

A cura di Marcella Fava

#fe2017viaroma: 9 mostre fotografiche sui viaggi intorno al mondo

Il 5-6-7 Maggio 2017 a Reggio Emilia incomincia l’evento più atteso della città, ormai alla sua dodicesima edizione: Fotografia Europea. Anche via Roma, come ogni anno, ha radunato più di 60 tra fotografi e artisti per trasformare in una vera e propria galleria d’arte i cortili, gli androni e gli angoli più o meno nascosti del quartiere.
Siamo arrivati al secondo capitolo dei fotografi in mostra (qui il primo capitolo) di questa rubrica, in cui daremo spazio a tutti gli artisti partecipanti di Fotografia Europea – Circuito OFF di via Roma. Oggi quindi presentiamo 10 mostre che parlano di viaggi lontani verso l’Oriente, roadtrip in Europa, o semplicemente testimonianze di viaggi speciali. Alcuni fotografi potete trovarli anche all’interno dell’App Audioguida “Via Roma Trip” (gratis su Google Play e App Store).
Ecco dove trovare le mostre dedicate ai viaggi durante la vostra visita a Fotografia Europea – Circuito OFF di via Roma.

ANDREA MAFRICA: PPDV – PIANETI DA PUNTI DI VISTA
Vetrine di Via Roma

Questa particolare mostra rappresenta una serie di fotografie di luoghi italiani e non solo, attraverso una tecnica fotografica che prende lo spazio a 360 gradi e lo richiude su se stesso, creando un Effetto Pianeta. La mostra è itinerante e, per vederla, bisogna girare e scoprire tra gli scorci di Via Roma anche nuovi e inaspettati. Questo progetto prova a costruire diverse rappresentazioni di spazi in Italia e in Europa, abitabili sì, ma solo uno alla volta, come se ogni luogo fosse un pianeta a sé.
Andrea Mafrica, fotografo e videomaker reggiano, si nutre d’immagini. Eclettico e sfuggente. Ha studiato Cinema e Documentario al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Dall’anno scorso collabora con Fotografia Europea – Circuito OFF di via Roma. offrendo il suo prezioso contributo, come ad esempio il trailer di Fotografia Europea in via Roma 2016.

andrea-mafrica_1

ANGELO SGANZERLA: PANTELLERIA – DI LUCE E DI VENTO, DI PIETRA E DI FIORI
Erboristeria COSMONATURA – Via Roma, 27b

“C’era un uomo che amava le isole. Era nato su un’isola, ma non gli si addiceva perchè c’era troppa gente oltre lui. Voleva un’isola per conto proprio: non necessariamente per starci da solo, ma per farne un mondo tutto per sé.”
D. H. Lawrence, L’uomo che amava le isole, 1928.
Il 28 luglio 2016 è stato istituito il Parco Nazionale “Isola di Pantelleria” 24° Parco italiano, e questa mostra celebra l’evento.
Angelo Sganzerla è un appassionato grafico e fotografo, amante e attento osservatore della Natura. Il suo talento e la sua creatività si sono espresse nel lavoro come Art Director per diverse aziende ed in particolare per ‘L’Erbolario’ di cui cura tutta l’immagine e la comunicazione dalla nascita dell’azienda (38 anni !). Negli ultimi anni ha realizzato diversi libri fotografici per le edizioni L’Erbolario.

angelo-sganzerla-grande

DAMIANO BONAZZI: INDIA – IL NOSTRO PASSATO, IL LORO PRESENTE, QUALE FUTURO?
Via Roma 50

Novembre 2016, India del nord da Delhi al Nagaland, regione dell’est. Una zona nella quale Damiano si è scontrato con la realtà locale e che gli ha fatto pensare a quello che era la povertà vissuta nel nostro passato ma che per loro è ancora più che mai attuale, senza che questo turbi la loro voglia di vivere e di offrire quel poco che hanno. Quale futuro li attende?
La fotografia è la sua evasione con la quale coglie tutto ciò che gli da emozione: dai paesaggi, alle persone, alle realtà che incontra viaggiando. Tutto questo ha fatto crescere in lui la voglia di conoscere nuove culture, nuovi volti e nuove verità che vuole imprimere attraverso le immagini. È una sensazione di piacere quella che prova in queste situazioni, perchè la sua vita si intreccia con la loro, anche se per solo una frazione di secondo. Sente il bisogno di questo arricchimento interiore che riesce a trovare solamente tramite l’obiettivo della sua macchina fotografica.
| Sito Web |

img_3104 img_3226 img_3252 img_4481

DAVIDE PALMISANO, MANUELA MARCHETTI: DEMOKRATURA
Via Roma 29

Un reportage nella Mosca di oggi, una città in progressiva trasformazione politica e urbanistica che sta assumendo sempre di più l’aspetto di una moderna megalopoli. Le fabbriche, nel cuore della città, sono ora diventate gallerie d’arte d’avanguardia. Moscow City, con i suoi moderni grattacieli sorti nel dismesso quartiere industriale di Presnenskaya, è il nuovo centro degli affari di Mosca. I due lavori accompagnano lo spettatore in una visita notturna di questi luoghi offrendo, attraverso due sguardi paralleli, una visione sospesa e silente di tale nuova realtà.
Mosca Zero Dark: attraversando le “art factories” il tessuto urbano assume la visione del paesaggio post-industriale, il tempo si ferma, ed al mistero apparente, al senso di abbandono subentra il ritmo pulsante proprio di luoghi già diventati qualcos’altro, in una storia urbana in cui tutto cambia.
EmptySilence: percorrendo i luoghi sotterranei di Moscow City, sotto i moderni grattacieli, esistono spazi vuoti, in un tempo sospeso, percorsi che irradiano colori artificiali, dove il silenzio emerge incontestato, dall’anarchia acustica del quotidiano, dal rumore di una città alla ricerca di una nuova identità.
Nato a Catania nel 1973, Davide Palmisano vive e lavora a Trento dal 1997. Da sempre amante del viaggio inteso come esperienza di profondità, fotografa per rispondere a un bisogno intimo e personale di esprimersi. In fotografia si misura soprattutto con il reportage, ma guarda anche alla ricerca artistica come a una diversa strada che porta a rompere le regole di conformità, osare, seguire un proprio percorso mentale e interiore.
Nata a Roma , ma vive e lavora a Trento da quasi una vita, Manuela Marchetti fotografa per passione, coltiva questo interesse per rispondere ad un bisogno espressivo personale di raccontare attraverso le immagini. La fotografia è per lei un modo per penetrare nella relazione fra persone e ambiente indagando l’uomo nella realtà sociale che in prima persona agisce e, al tempo stesso subisce, in un continuum evolutivo.
| Sito Web Davide Palmisano | Sito Web Manuela Marchetti |

demokratura

FABIO SALVATERRA: SHETLAND OPPORTUNITIES
Via Roma 50

La narrazione di queste storie nasce dal desiderio di esplorare le motivazioni che spingono l’essere umano a vivere in luoghi storicamente ‘difficili’, ad andarci, a ritornarci, o anche a non lasciarli mai, creandosi l’opportunità necessaria per costruirsi un futuro. L’immagine si sviluppa attraverso l’analisi dell’interazione tra un processo verso ed inverso di migrazione, con lo sviluppo di opportunità legate all’intensa radicazione dell’origine, del territorio e delle tradizioni.
Fabio nasce nel 1979 e vive a Gonzaga, un piccolo paese sul confine tra Emilia e Lombardia. Grande appassionato di montagna, muove i primi passi con la fotografia naturalistica e di paesaggio, cercando in essa l’essenza della natura selvaggia. Negli ultimi anni la sua ricerca l’ha portato a viaggiare in prevalenza nel nord dell’Europa, affascinato dalla stretta interazione tra l’ambiente e l’essere umano nella cultura di quelle aree.
| sito web |

salvaterra_1 salvaterra_2 salvaterra_5

NUBOYOHI ARAKI: POLAROIDS
Galleria 13, Via Roma 34/b

La Galleria 13 presenta una selezione di 50 polaroid del più spregiudicato e osannato fotografo contemporaneo giapponese, Nobuyoshi Araki. In esposizione ci saranno polaroid rappresentanti quattro dei temi più amati da Araki: Kimbaku, la tradizionale legatura giapponese che negli anni ha assunto usi e connotazioni erotiche; i nudi; cieli, scattati dal terrazzo di casa popolato da lucertole di plastica e Gozilla e i fiori, dalie, camelie, orchidee e fiori di ogni specie, colti nel momento di massimo splendore, un attimo prima di appassire, come a ricordare che dolore e sofferenza sono parte integrante della vita, quanto la bellezza, l’eros e l’amore. Inoltre sarà presente una selezione di fotografie a colori e in bianco e nero, di diversi formati.
Nobuyoshi Araki nasce il 25 maggio del 1940 a Tokyo. Diplomato in fotografia e cinema presso il Departement of Engineering della Chiba University, lavora per un decennio, fino al 1972, alla Dentsu Advertising Agency, realizzando la sua prima mostra personale nel 1965 nello Shinijuku Station Building e vincendo due importanti concorsi fotografici. Nel 1971 sposa Yoko Aoki, figura centrale nella sua vita privata e nel suo percorso artistico. Negli anni Ottanta documenta i locali hard di Tokyo, che pubblica nel volume Tokyo Lucky Hole. Nel 1990, anno della morte della sua compagna, Araki pubblica la serie Sentimental Journey / Winter Journey, sul suo rapporto personale con lei.
La Galleria 13 da sempre collabora attivamente dando il suo prezioso contrinuto alla qualità delle opere in mostra a Fotografia Europea – Circuito OFF di via Roma.
| Sito Web Galleria 13 |

galleria-13-a galleria13-araki galleria13

IVANO DI MARIA: EUROPE AROUND THE BORDERS
Ristorante La Gargotta del Popol Giost – Piazza Scapinelli

Questo progetto fotografico indaga il concetto di confine in Europa, un reportage durato 3 anni e pubblicato da Franco Cosimo Panini. 9 viaggi, 16 città raggiunte, 19517 km percorsi, 9352 fotografie staccate, 212000 parole scritte, 20 confini attraversati, 3 campi profughi visitati, 9 reportage e 6 fermi di polizia subiti.
Ivano di Maria è laureato al DAMS con una tesi sulla fotografia sociale. Fotografo professionista dal 2003, si dedica inoltre a progetti a lungo termine sui temi sociali e di attualità.
|
Sito Web |

ivanodimaria ivanodimaria_02

MARCELLA FAVA, SIMONE CHIERICI: KAISHI – GIAPPONE
Rainy Island Studio Foto & Video – Via Roma 13/A

La vita è un cerchio che racchiude l’infinito passato e l’infinito futuro in un circolo infinito di avvenimenti. La memoria del passato unita con la tecnologia del futuro, in un paese con forti radici nelle proprie tradizioni ma con lo sguardo rivolto al futuro: il Giappone. Foto e video interattivi dalla terra del Sol Levante, con uno sguardo rivolto al futuro, senza dimenticare chi siamo. Un viaggio all’interno del mondo giapponese, lontano sia come distanza che come mentalità, dove passato e futuro convivono in perfetta armonia. E mentre le tradizioni si conservano perfettamente con attenzione quasi maniacale, la tecnologia supera l’occidente di almeno dieci passi avanti.
Marcella e Simone gestiscono insieme lo studio fotografico e video di Via Roma 13/A e da quest’anno partecipano attivamente alle organizzazioni di Fotografia Europea – Circuito OFF di via Roma, potete trovare la descrizione dello Studio Fotografico alle sue origini (ben quattro anni fa) all’interno dell’anche all’interno dell’App Audioguida “Via Roma Trip” (gratis su Google Play e App Store).
Marcella è fotografa, dieci anni di esperienza sul campo e laureata in fotografia analogica e reportage al Central Saint Martins College of Art and Design di Londra.
Simone è videomaker, pieno di talento e con già una serie di progetti di successo alle spalle, diplomato in Color Correction e Visual Effects alla VIFIX di Vicenza.

Marcella | Sito Web | Facebook | Instagram |
Simone | Facebook | Instagram | YouTube |

kaishi_01 kaishi_02  kaishi_04 kaishi_05
kaishi_03

PIERLUIGI SGARBI: MAPPE DEL PARTIRE / ARRIVARE
Via Roma 5

Da Portland a Melbourne senza rispettare la geografia: una mappa degli aeroporti dove il fotografo ha transitato, O di Quel che ricorda adesso. Una serie di fotografie documentate di viaggi lontani, con qualche piccola didascalia e qualche testimonianza di quelle che può essere stata una vacanza o un viaggio di lavoro. Un progetto che da largo spazio alla propria immaginazione e a viaggiare con la mente, per rivivere questi viaggi e fantasticare su cosa possa essere successo.
Pierluigi Sgarbi, presidente del Comitato dei Cittadini di Via Roma, fa parte delle colonne portanti dell’organizzazione di Fotografia Europea – Circuito OFF di via Roma.

img_7217 img_7218 img_7222 img_7224 img_7227