Ghirba - Biosteria della Gabella

Venerdì 14 ottobre – ore 22.00 Hysm?Duo + Makhno // CONCERTO

A cura di Paolo Camellini

Gli HAVE YOU SAID MIDI? sono due, Stefano Spataro e Jacopo Fiore, ma possono diventare anche trio, dipende da con chi stanno collaborando al momento. Vengono dalla provincia di Taranto. Sono anche una etichetta come la Lepers Produtcions, con un catalogo immenso di musica più disparata. Sono una delle tante cose belle musicali che succedono in Puglia.

Gli Have you said midi? sono il primo gruppo in cui avete suonato insieme?
No. Sin da adolescenti abbiamo condiviso la passione per il progressive e abbiamo militato insieme, per un breve periodo, in una band che avevamo al liceo. Sempre al liceo abbiamo solcati grandissimi palchi suonando cover di brani atroci della storia della musica. Siamo molto fieri di ciò.

cavallomakhnohysm-300-prova-definitiva

Quando vi è venuta l’idea dell’etichetta?
L’idea è nata quasi subito avere ricominciato a suonare insieme cose “strane”, dopo il liceo. Era il 2006 (dieci anni fa!) e già ne parlavamo, tra una session di rumore e un giro in macchina a cercare di raccogliere suoni ambientali. Poi nel 2008, con il nostro primo lavoro, la cosa si è realizzata ed è stata sin da subito rivolta anche ad altre realtà oltre la nostra, con l’intento di supportare e diffondere un certo tipo di attitudine musicale.

Qual è la “filosofia” di Hysm? Sia gruppo che label…
La nostra filosofia è che la musica è importante, ma molto importante sono anche le persone che si nascondo dietro di essa. E per noi questa cosa, cioè l’atteggiamento che un musicista ha verso il prodotto, verso la diffusione, verso tutto ciò che riguarda la sua arte, rientra a pieno titolo nei canoni estetici, e non in quelli etici. In poche parole non è bello ciò che è bello o ciò che piace, ma soprattutto ciò che è attitudinalmente genuino.

C’è qualche posto in cui vorreste suonare e qualche artista che vorreste far uscire prossimamente?
Non esiste un posto specifico in cui vorremmo suonare. Forse sarebbe interessante fare concerti in posti in cui non te lo aspetteresti mai, tipo al kebabbaro o dal parrucchiere. Nuovi artisti in arrivo nella nostra etichetta: ERGO (progetto solista di Marco Malasomma) e Rumore Austero (ad opera dei creatori di Scatole Sonore, importantissima realtà romana di qualche tempo fa, Marco Carcasi e Giorgano Giorgi). Poi in questo mese c’è il ritorno di due nomi per noi grossissimi: Clov (con il suo secondo album) e UNTT350 (progetto a distanza ad opera di Francesco Calandrino e Kevin Shea).

GUARDA IL SITO