Ghirba - Biosteria della Gabella

L’appuntamento con gli aperitivi agricoli ritorna con il vino più bevuto da Ghirba: da Bibbiano verrà a trovarci Chiara Fantesini della CANTINA FANTESINI per degustare i vini tipici del nostro territorio. Degustazione di 3 vini (rosato, gradisca e spergola) + piatto aperitivo: prezzo pop di 7 euro.

Chiara ci dà alcune anticipazioni della serata di mercoledì 25 marzo e ci racconta una storia che comincia da un’idea di suo nonno.

Qual è il vino di Cantina Fantesini più amato dai clienti di Ghirba?

Sicuramente il Rosso del Fante, che è un lambrusco onesto ma un po’ ruffiano.

Mercoledì invece ci presenterete qualcosa di nuovo…

Presenteremo tre vini: Perlida (uno spumante di spergola Doc Colli di Scandiano e Canossa), La Gradisca (Lambrusco Emilia IGP a base di sgavetta) e Fino a Sera (Lambrusco marani rosato vinificato in purezza). I primi due sono ottenuti da vitigni autoctoni della provincia di Reggio Emilia: la spergola, o bianco di Scandiano, è un vitigno antico che presenta delle caratteristiche agronomiche che lo rendono ideale per la coltivazione nelle nostre terre. La sgavetta invece è un vitigno a bacca rossa simile al malbo gentile, dal quale si ottiene un’uva resistente e profumata, che produce un vino morbido e aromatico.

Il rosato, ottenuto in purezza da uve marani, è un esperimento che abbiamo tentato per valorizzare questo vitigno un po’ bistrattato. Le bucce vengono separate subito dopo la pigiatura in modo da preservare il colore rosato (che quindi non è ottenuto col taglio di uve bianche), il mosto fiore così ottenuto viene macerato a freddo per estrarne i profumi.

fante

Quant’è green il vostro vino? 

Curiamo personalmente i nostri vigneti utilizzando la “lotta Integrata”, un metodo di difesa molto simile al biologico. Le strategie sono le stesse attuate dal biologico: s’interviene con prodotti fitofarmaci solo in caso di estrema necessità o di rischio per il raccolto. Per il resto i sistemi di difesa variano dall’utilizzo di prodotti organici alla cosiddetta “confusione sessuale”. Per quanto riguarda le tecniche di vinificazione abbiamo sempre evitato di utilizzare prodotti che contengono allergeni; l’utilizzo dei solfiti è molto basso (nettamente al di sotto del limite consentito per legge). Prediligiamo le tecniche enologiche che rispettano la fisiologica maturazione del vino (controllo della temperatura, travasi, filtrazioni leggere).

Com’è nata la vostra azienda?

Dalla passione del nonno Dante, padre di mio padre, che nonostante la difficile vita contadina degli anni della mezzadria, ha sempre conservato la passione per la viticultura e la vinificazione trasmettendola ai figli. Alla fine degli anni 60 hanno costruito l’azienda così come la vediamo oggi, nella campagna bibbianese, circondata dai vigneti. Nel 2000 le strutture sono state rinnovate con l’ingresso in società di Cesare, mio cognato. Dal 2006 ad oggi abbiamo raddoppiato l’estensione dei nostri vigneti e acquistato attrezzature innovative per la vinificazione e l’imbottigliamento.

La nostra è una piccola azienda famigliare: siamo io, mio cognato, mio padre e mio zio. Nel periodo della vendemmia ci aiutano sorelle e cugini.

nonnomario

Ti piace il tuo lavoro?

Decisamente si. Condurre un’azienda agricola dove si vende ciò che si produce ti permette di affrontare ogni giorno problemi diversi, di avere ogni giorno diverse soddisfazioni. Quando devo prendere delle decisioni aziendali penso sempre che l’agricoltura sia la base della vita, e tendere ad un’agricoltura sostenibile è una responsabilità nei confronti degli altri uomini e della terra.

State lavorando su delle nuove idee?

Stiamo facendo degli esperimenti per la vinificazione della Spergola col Metodo Classico. Lo spumante che produciamo adesso è un metodo Charmat, con la vinificazione in autoclave. Il metodo classico invece prevede la fermentazione in bottiglia e la successiva sboccatura per eliminare i residui dei lieviti (altrimetidetto metodo champenoise). È una tecnica che permette di ottenere uno spumante dal perlage molto delicato e dai sentori più intensi.

cantina

Dove’è possibile acquistare i vostri prodotti?

Nello spaccio aziendale che è aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato, in alcune botteghe in centro storico e in alcuni supermercati Conad. Siamo presenti al mercato contadino di Piazza Fontanesi al sabato mattina e abbiamo un servizio di consegna a domicilio.

Segui l’evento su Facebook