Ghirba - Biosteria della Gabella

Intervista a cura di Paolo Camellini

Guarda l’evento su Facebook

Viva Lion! è lo psudonimo di Daniele Cardinale, un musicista indie-folk di Roma che ha viaggiato in tour e vissuto in Canada e negli Stati Uniti numerose volte, collaborando con parecchi musicisti americani e nostrani, come ad esempio Gipsy Rufina, passato da noi qualche mese fa. Verrà da noi a promuovere il suo nuovo album questo venerdì. Nelle cinque domande ghirbesche ci racconta la sua passione per il Nord America, la musica e i viaggi.

1499544_817848234948911_6326373425912085804_n

Cosa significa il tuo pseudonimo Viva Lion?

È un invito ad accettare le difficoltà con atteggiamento positivo. Il leone, i leoni, sono quelli del profeta Daniele dell’Antico Testamento. Uomo di profonda fede e grande intelligenza fu ingiustamente condannato a morte e gettato nella fossa dei leoni. Fu trovato la mattina dopo con i felini addormentati intorno a lui. I leoni sono gli ostacoli, le difficoltà e le ingiustizie che incontriamo, che possono diventare un’occasione di crescita.

Continuare a viaggiare, e conoscere nuova gente e nuovi musicisti, è venuto con la tua passione per il genere che suoni o l’avevi già nel tuo carattere?

Interagire con le persone è nel mio carattere, viaggiare è arrivato con il tempo ed è ormai un bisogno vitale. La musica sicuramente accompagna i viaggi.

Perché avevi scelto il Canada come luogo per andare via dall’Italia?

Già da piccolo Toronto mi affascinava per il nome e per la posizione geografica, non so perché. Il Canada è bellissimo dal punto di vista ambientale e naturalistico, e Toronto unisce questo aspetto alla modernità delle metropoli nordamericane. Ed ha un fortissimo legame con l’Italia. Il Canada poi non soffre delle contraddizioni degli Stati Uniti.

Hai mai scritto canzoni “impegnate”, come nella tradizione folk, non solo statunitense?

Non politiche in senso stretto. Nel nuovo album ci saranno un paio di canzoni meno intimiste e se vuoi più combat.

Se potessi decidere il menù di una serata alla Ghirba, abbina un tuo piatto preferito italiano con un altro che hai assaggiato fuori dall’Italia…

Spaghetti con le vongole e fish tacos, che ne dite? Potrei mangiare messicano tutti i giorni.

VivaLion

Guarda l’evento su Facebook