Ghirba - Biosteria della Gabella

Via Roma si prepara alla nuova edizione e chiama i fotografi a interpretare le sue location non convenzionali.

Durante Fotografia Europea 2015 in via Roma troveranno casa le opere di una trentina di fotografi all’interno della collettiva “Tutti i luoghi il luogo”. Abitazioni, cortili, studi, negozi e gallerie saranno le sedi delle tante esposizioni curate da singoli artisti, gruppi fotografici e communities digitali. Il progetto coinvolgerà abitanti e commercianti della via, è promosso da Ghirba Biosteria e coordinato da Irene Russo, Maddalena Cattani, Marco Appiotti, Dalila Longo, Pierluigi Sgarbi, Flavia Prodi.

I temi delle singole opere sono ancora in definizione, ma si proporranno di creare un “Effetto Terra” (concept dell’edizione) attraverso un percorso unitario e coerente, il più possibile site-specific. È per questo che i fotografi si sono già messi al lavoro, cercando di interpretare il tema secondo il proprio stile fotografico e con un modo personale di raccontare i luoghi e le storie. Anche per Fotografia Europea, via Roma ci tiene a dar voce a questa eterogeneità e a rimanere fedele alla propria natura “pop”, con lo stesso spirito con cui ospita ogni giorno un paesaggio umano quanto mai diversificato, fatto di abitanti storici dei palazzi nobiliari e di ultimi arrivati che affollano certi condomini dove i nomi sul citofono cambiano da un giorno all’altro.

Sono già una trentina i fotografi che hanno aderito, da diverse parti d’Italia: tra questi Annarita Mantovani, Fabrizio Cicconi, Cristiano Bonassera, Alessandra Calò, Fotofoglia, Giulia Dall’Aglio, Andrea Gatti, Roberta Grassi, Roberto Bertozzi e Caterina Voltolini, Giuseppe Boiardi, Antonella Belletti, Pierluigi Sgarbi e tanti altri di Milano, Venezia, Palermo, Bologna e altre città dell’Emilia.

sedia segnaletica

A trascinare i visitatori in questo scenario di frontiera sarà non solo la fotografia, ma una serie di espressioni artistiche a tutto campo: nelle tre giornate inaugurali, all’interno di location estemporanee verranno messi in scena performance teatrali, concerti e degustazioni. Come già nella scorsa edizione, i visitatori potranno entrare in casa di sconosciuti, sbirciare dentro i cortili, chiacchierare con i negozianti, gustarsi un’esibizione bevendo un bicchiere di lambrusco.

Via Roma si racconta anche attraverso l’App Audioguida “Via Roma Trip”, già disponibile gratis su Google Play e App Store. Ideata da Irene Russo e sviluppata da Giulia Dall’Aglio e Michol Iotti con grafiche di Letizia Chianello, non è una guida tradizionale ma un viaggio sentimentale dentro il quartiere. L’App permette di usare il proprio smartphone per “citofonare” agli abitanti e respirare l’atmosfera di questa strada dove tutti si conoscono, si salutano, si guardano. Potete già scaricarla e ascoltare le storie per cominciare a pregustare l’arrivo di Fotografia Europea 2015.

26_App_Via_Roma_Trip