Ghirba - Biosteria della Gabella

Stasera grande appuntamento con la Birra Zimella, artigianale e Km 0. La Birra Zimella nasce all’interno dell’azienda agricola da molti anni impegnata nella coltivazione di cereali e vigneti e dalla passione per la birra dei proprietari, che coltivano nei propri campi orzo e luppolo con metodo biologico.

zim5

Per saperne di più, abbiamo intervistato i produttori Annalisa Prampolini e Giuseppe Murgo.

Qual è la birra Zimella più venduta nei pub di Reggio Emilia?

Non c’è una birra più venduta rispetto alle altre. La produzione è costante tra le diverse tipologie, ma forse in estate prevalgono le chiare Dorata, Girasole, Ruggine e Cielo bio e in inverno piacciono molto le ambrate/ scure: Amaranto e Carbone.

Quali birre sono più apprezzate dagli amici della Biosteria Ghirba?

In questo periodo, c’è una propensione per la Dorata…

Ma perché i giovani amano così tanto le birre artigianali?

È una bella domanda che merita un approfondimento: con il termine “artigianale” si definisce semplicemente un metodo di produzione, artigianale o industriale. La differenza sostanziale non è il metodo ma la quantità di litri prodotti e le materie prime utilizzate (che nel nostro caso sono autoprodotte e biologiche nel senso più puro del termine). Si commette un grave errore se si associa il termine artigianale con la genuinità del prodotto. In larga parte le birre artigianali sono fatte con materie prime che hanno subito tutti i trattamenti fitosanitari ammessi in agricoltura convenzionale (pesticidi, dissecanti, conce, diserbanti, fertilizzanti etc), e tutto ciò che ne consegue.

Tornando alla domanda, non sappiamo con precisione il motivo che porta i giovani a scegliere una birra artigianale… forse perché è più buona? In ogni caso speriamo non sia solo perché sulla bottiglia c’è scritto artigianale.

zim

 

Si può dire che producete la birra fin dal seme, dedicandovi anche alla coltivazione di cereali biologici…

Sì. Nel 2008 quando l’azienda si è convertita al biologico abbiamo estirpato i i vigneti ancora presenti. L’azienda agricola è medio piccola, undici ettari in gran parte coltivati a orzo una parte con frumento e una parte con luppolo. Tutta la nostra produzione è biologica e quello che coltiviamo lo utilizziamo per fare la birra.

Il vostro è un birrificio green sotto diversi aspetti, perché funziona con energia pulita….

In buona parte sì: abbiamo 27 pannelli fotovoltaici che producono 6 Kw. Inoltre da alcuni anni effettuiamo il “vuoto a rendere”.

Quante persone lavorano nel birrificio?

Nel birrificio lavoriamo in due, mentre nell’azienda agricola un contoterzista si occupa di aratura, semina e raccolto dei cereali. Abbiamo un aiutante nel periodo del raccolto del luppolo e un collaboratore nei mesi estivi al Mercato della Terra di Bologna.

 zim4

Cosa presenterete in occasione dell’Aperitivo Agricolo di mercoledì?

In abbinamento ai piatti di Ghirba, proporremo la Dorata, la Girasole e l’Amaranto e sarà presentata Birra Cielo biologica, una birra che rappresenta per noi un importante obiettivo: fin dall’inizio ci siamo proposti di produrre una birra con sole materie prime biologiche (malto e luppolo) coltivate nei terreni che circondano il birrificio.

Un aspetto che colpisce subito della vostra birra è il look, perfettamente adatto a presentare le caratteristiche artigianali della birra…

Grazie dei complimenti! Più che presentare le caratteristiche della birra artigianale in generale, crediamo di aver dato un’impronta che rispecchia la nostra azienda e il nostro impegno. Per il logo, il nostro grafico Robert Rebotti ha disegnato una poltroncina: un simbolo che marca la differenza tra la produzione seriale dell’industria dal singolo oggetto realizzato ancora a mano, quindi artigianale.

Un’ultima curiosità: da dove viene il nome “Zimella”?

Zimella è il nome di una zona  tra le frazioni di Bagno e Corticella (sede del birrificio).  Conosciuta col termine “Zmelà” , la zona è ricca di terreni fertili, quindi  vocata alla coltivazione di cereali e piante da frutto. L’origine della parola risale alla famiglia patrizia Gemina che in epoca romana si insediò nei dintorni. Da ciò la deformazione della parola Gemina a “Zmelà” (Gemella).

Vi aspettiamo stasera 4 febbraio con la Birra Zimella e la nuova Birra Cielo biologica. Piatto aperitivo preparato dalle nostre cuoche in accompagnamento alla degustazione di birre, al PREZZO POP DI 7 EURO. E con tre degustazioni… piatto ape in omaggio!