Ghirba - Biosteria della Gabella

Mercoledì 21 gennaio alle 19 verranno a trovarci le Mozzarelle buone e giuste delle terre di Don Peppe Diana. Bocconcini di Mozzarella di Bufala Campana DOP e Ricotta di Latte di Bufala che nascono in una terra violentata dalla malavita organizzata e deturpata delle sue bellezze, nella quale bisogna che ognuno faccia la sua parte per ristabilire canoni di convivenza civile e di vera legalità.

peppe4

Per saperne di più sull’evento e su questo interessante progetto di Libera Terra, abbiamo intervistato Massimo Rocco, rappresentante della cooperativa dove attualmente lavorano 4 soci e 3 dipendenti.

La vostra mozzarella “ha più gusto”, potremmo dire…

Come recita il nostro marchio “Il G(i)usto”, la nostra mozzarella ha il giusto gusto. Perché è la prima mozzarella che nasce da un progetto di riutilizzo di beni confiscati in provincia di Caserta e perché è prodotta nel rispetto della assoluta artigianalità.

La mozzarella di bufala campana è sotto accusa dopo gli scandali legati alla diossina e ai rischi della “Terra dei fuochi”. Quali garanzie offrite al consumatore dal punto di vista sanitario?

Investiamo in qualità, avendo selezionato le aziende bufaline da cui prendiamo latte da trasformare in prodotti caseari, tra le migliori del territorio di appartenenza ed in sicurezza alimentare monitorando costantemente ogni dettaglio possa incidere sul ciclo produttivo.

peppe2

Ci racconti come è nata la Cooperativa?

La cooperativa è nata nel settembre del 2010, grazie all’impegno di Libera che ha portato alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra promotori e soggetti pubblici ed alla conseguente diffusione di un bando pubblico a cui è seguito un percorso di selezione che ha individuato i soci fondatori.

Il 17 maggio 2012 sono ufficialmente iniziate le attività di produzione e vendita de Il G(i)usto della Mozzarella Libera Terra dopo l’acquisizione del marchio DOP del consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana.

Il vostro impegno per il territorio va oltre il ritorno alla legalità…

Sì, si estende alla tutela e la difesa ambientale, l’affermazione dei veri prodotti tipici del territorio, la promozione dei metodi di agricoltura biologica, la tutela dei diritti dei lavoratori, il coinvolgimento dei soggetti imprenditoriali sani e onesti, la cura del bene confiscato come bene comune… Non sono slogan: è la vita di ogni giorno di una cooperativa come la nostra. Tutto questo e altro ancora è “impegno per la legalità”.

Quali sono i vostri prossimi obiettivi?

Consolidare le attività agricole e casearie, crescere in autorevolezza e competitività, aumentare costantemente produttività e vendite, diventare un centro nevralgico nei settori specifici in cui si agisce che sia da punto di riferimento per il nostro territorio.

peppe3

Se cercate le mozzarelle di Don Peppe Diana, è possibile acquistarle presso il Negozio Etico – Bottega Libera Terra. Volete provarle? Venire alla Ghirba mercoledì 21 gennaio alle 19 per un Aperitivo Agricolo!